Docenti: quale percorso per diventare mediatore culturale/interculturale a Scuola

In merito alle dinamiche e alle conseguenti problematiche relative all’inserimento degli alunni stranieri a scuola, emergono oggi nuovi bisogni di tipo educativo, organizzativo e didattico rispetto ai quali il ricorso alla figura professionale del mediatore culturale/interculturale rappresenta una risposta efficace.

 

In virtù della propria autonomia, ogni Istituto ed ogni Dirigente Scolastico può, in caso di necessità, richiedere la collaborazione di un mediatore culturale/interculturale al fine di garantire e facilitare l’inserimento degli alunni stranieri a Scuola.

 

È necessario ovviamente che il mediatore culturale/interculturale sia consapevole delle proprie funzioni e del proprio ruolo in ambito scolastico. Una formazione di base è indispensabile per fornire un adeguato supporto ai docenti per quanto riguarda l’accoglienza e l’inserimento di alunni provenienti da “mondi diversi”, per guidare i docenti nelle difficoltà iniziali, nella comprensione dei comportamenti e nell’individuazione delle competenze degli alunni immigrati, tutto ciò al fine di favorirne l’inserimento e il successo scolastico.

 

Il mediatore culturale/interculturale deve collaborare con i singoli insegnanti, ma anche con il Consiglio di Classe e con il Collegio dei Docenti, da cui sarà ufficialmente riconosciuto. Spesso, però, capita che il Dirigente scolastico non riesca ad individuare tale figura per carenza di contatti o per mancanza di elenchi regionali/provinciali. Ecco perché anche i docenti all’interno della propria scuola o in collaborazione con altre scuole/enti/associazioni possono “diventare” mediatore culturale/interculturale al fine di ottenere incarichi relativi all’inserimento degli alunni stranieri.

 

Ma come “diventare” mediatore culturale/interculturale? Per l’acquisizione di competenze e conoscenze specifiche come quelle dei Mediatori Culturali/Interculturali è necessario frequentare corsi di formazione ad hoc come quello proposto da ICOTEA, Istituto Formativo del settore Scuola, autorizzato dal MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) con Decreto n. AOODGPER: 6833 del 19/09/2012 (si veda www.icotea.it/accreditamenti-e-certificazioni/).

Tale corso, fruibile completamente online, può essere finanziato mediante il Bonus Docenti ed il Voucher Formativo Finanziato dell’Unione Europea. Tutte le informazioni al link http://bit.ly/1RelGl0 o scrivendo a icotea@icotea.it