La metodologia CLIL per un approccio didattico integrato

Oggi la conoscenza di una o più lingue straniere ha assunto una rilevanza strategica, soprattutto nel contesto di una società globalizzata e in rapida trasformazione nella quale gli approcci didattici tradizionali non sono più sufficienti.

 

Per queste ragioni la scuola deve dotarsi di nuovi approcci metodologici per l’insegnamento delle lingue straniere: tra questi ricordiamo la metodologia CLIL (Content and Language Integrated Learning), che consente di svolgere i programmi disciplinari non linguistici in lingua straniera veicolare.

 

La Legge 107 del 13 luglio 2105 – la Buona Scuola, annovera tra i vari obiettivi formativi “la valorizzazione e potenziamento delle competenze linguistiche, con particolare riferimento all'italiano, alla lingua inglese e ad altre lingue dell'Unione Europea, anche mediante l'utilizzo della metodologia Content Language Integrated Learning”.

 

Insegnare una disciplina non linguistica in una lingua straniera offre l’opportunità di conoscere più a fondo i contenuti e il linguaggio della disciplina di riferimento e rende l’apprendimento più pratico e veloce.

 

Inoltre, le competenze linguistiche apprese saranno maggiormente spendibili perché acquisite in contesti comunicativi reali afferenti a diversi settori disciplinari.

 

ICOTEA, E-Learning Institute, accreditato al MIUR ai sensi della Direttiva 170/16, ha ideato un percorso formativo specifico (disponibile al seguente link http://bit.ly/2tV3ueL), che si propone di fornire una formazione metodologico-didattica in ambito CLIL.

 

Il percorso formativo rilascia un certificato attestante le competenze acquisite, ai sensi dell'articolo 14 del decreto del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca 10 settembre 2010, n. 249.

 

Il corso proposto da ICOTEA offre diversi vantaggi:

·         è un titolo valutabile per tutte le classi di concorso per graduatorie scolastiche, avanzamento di carriera, concorsi pubblici;

·         permette il riconoscimento dell’esonero del servizio, con Permessi per Diritto allo Studio di 150 ore annuali;

·         tramite il Voucher Formativo Finanziato (disponibile fino al 31 settembre), compatibile anche con la Carta del Docente, dà l’opportunità di usufruire di interessanti incentivi economici e di rateizzare il pagamento, senza costi aggiuntivi.

 

Per visualizzare gli accreditamenti e tutte le proposte formative di ICOTEA, visitare il sito www.icotea.it, mentre per qualsiasi informazione sul percorso formativo visitare la pagina http://bit.ly/2tV3ueL o scrivere all’indirizzo icotea@icotea.it